Adiposità distrettuale

E’ una condizione clinica caratterizzata da aumento di tessuto grasso in zone del corpo femminile dove già di norma é presente.
Questi grossi accumuli di tessuto adiposo sono in genere nelle regioni trocanteriche e dei fianchi, e costituiscono un carattere sessuale secondario, la cui morfologia su base genica é modulata dagli ormoni estrogeni.

Le indicazioni terapeutiche per la A.D. pura é la Mesoterapia accompagnata dal trattamento endermologico, ai quali si possono associare altri presidi come la Carbossiterapia o la Lipoemulsionificazione farmacologia o ad Ultrasuoni(Cavitazione).
L’alternativa chirurgica della liposcultura nelle forme pure di A.D. è da riservare ai casi clinici poco responsivi con evidenti e perduranti localizzazioni di grasso trocanterico o sull’interno delle cosce o del ginocchio.

Molto utile da circa due anni l’utilizzo di un laser a Nd-yag prodotto da DEKA-ELEN, in Italia ed approvato dall’FDA americano, in seguito a 5 anni di sperimentazione clinica negli Stati Uniti.
Parliamo in questo di laserlipolisi, cioè dissoluzione termica di tessuto adiposo mirato con liquefazione delle cellule adipose, per effetto biofisico definito “EFFETTO FOTOTERMO ACUSTICO”. (vedi sezione dedicata a SMART-LIPO).

Il secondo tempo é rappresentato da una lieve aspirazione del materiale lisato e dal successivo bendaggio. Si intuisce come tale trattamento rappresenti un notevole passo evolutivo nel campo della Chirurgia Estetica che da due anni, In Italia ed Europa ,ha raggiunto ottimi risultati, ripetibili e molto ben tollerati.
I pazienti trattati con questa metodica innovativa possono tornare alle proprie attività quotidiane e soprattutto con rischi ridottissimi se non addirittura nulli.
Un cenno spetta anche ad altri dispositivi che si prefiggono la stessa finalità e cioè la lisi del grasso con buon effetto detraente sulla pelle, sia di natura Laser che alimentati da sorgenti a Radiofrequenza come ad esempio il Body Tite di produzione Israeliana e che é entrato sul mercato da circa sei mesi.

Infine citiamo un nuovo apparecchio ad ultrasuoni che però a differenza degli apparecchi da Cavitazione, eroga la sua energia ad u.s. attraverso una cannula che viene introdotta nel tessuto sottocutaneo (come per la laserlipolisi o il Body Tite) e che con apposita tecnica dissolve il tessuto adiposo che verrà rimosso (anche in questo caso) con una lieve aspirazione, esattamente come nelle tecniche precedentemente descritte.

Dr. Ettore Damiani

Il Dr. Ettore Damiani medico chirurgo da circa un trentennio svolge la sua attività professionale in campo medico-chirurgico, avendo maturato la sua esperienza formativa nei vari indirizzi della chirurgia generale d'urgenza presso la Clinica Chirurgica III di Palermo, affinando la materia medica con gli studi di medicina cosiddetta non convenzionale presso la Scuola Tedesca di Medicina Omeopatica ed Omotossicologica di Recheweg. Ha svolto per oltre vent'anni la sua attività di chirurgo generale e di urgenza presso alcune strutture ospedaliere della città di Palermo e della ... Leggi di più